Discussione:
2021 Oscar nominees for best picture - Mia rassegna degli otto film candidati
(troppo vecchio per rispondere)
ilMusso
2021-04-12 21:45:10 UTC
Permalink
[in ordine alfabetico (titoli in lingua originale)]

[subito sotto i titoli sono indicati, nell’ordine: l’anno di uscita;
il Paese di produzione; il principale distributore]

[i miei voti potrebbero per alcuni film cambiare con successive
visioni, ma, in ogni caso, non credo più di tanto]

––

JUDAS AND THE BLACK MESSIAH

(2021) (U.S.A.) (Warner Bros.)

film sul tradimento subito verso la fine degli anni Sessanta dal
Presidente della sezione dell'Illinois del Black Panthers Party (le
Black Panthers) ad opera di un informatore dell'FBI

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations

2 nominations / 1 vittoria (*) ai Golden Globes 2021
4 nominations / 1 vittoria (**) ai Batfa 2021

*, ** miglior attore non protagonista

première al Sundance Film Festival il 2 febbraio ‘21

voto attuale su IMDb: 7,6 - voto mio: 4



MANK

(2020) (U.S.A.) (Netflix)

film sul famoso sceneggiatore hollywoodiano Herman J. Mankiewicz
(1897-1953) e sul suo sviluppo della sceneggiatura di “Quarto potere”
(“Citizen Kane, 1941)

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 10 nominations

6 nominations / 0 vittorie ai Golden Globes 2021
6 nominations / 1 vittoria (*) ai Batfa 2021

* miglior scenografia

voto attuale su IMDb: 7,0 - voto mio: 5



MINARI

(2020) (U.S.A.) (A24)

film, ambientato negli anni Ottanta, su una famiglia di immigrati
sudcoreani in una zona rurale degli Stati Uniti

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations

1 nomination / 1 vittoria (*) ai Golden Globes 2021
6 nominations / 1 vittoria (**) ai Batfa 2021

* miglior film in lingua straniera [con riferimento al coreano]
** miglior film in lingua non inglese

voto attuale su IMDb: 7,6 - voto mio: 5½



NOMADLAND

[mio topic specifico su IHS sul film: https://tinyurl.com/y3ckfzeb
(8 aprile 2021)]

(2020) (U.S.A.) (Searchlight Pictures)

film su una donna sulla sessantina, la quale, dopo aver perso tutto
nel periodo di crisi economica mondiale di una decina di anni fa,
intraprende un viaggio attraverso il West americano vivendo in camper
come una nomade moderna (e come alcuni nomadi reali, mostrati nel
film in versione romanzata di se stessi)

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations

4 nominations / 2 vittorie (*) ai Golden Globes 2021
7 nominations / 4 vittorie (**) ai Batfa 2021

* miglior film drammatico e miglior regia
** miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista, miglior
fotografia

voto attuale su IMDb: 7,5 - voto mio: 4



PROMISING YOUNG WOMAN

(2020) (U.S.A.) (Focus Features)

un “black comedy” thriller su una giovane donna che vuole vendicare
la morte della sua migliore amica, vittima di uno stupro

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 5 nominations

4 nominations / 0 vittorie ai Golden Globes 2021
6 nominations / 2 vittorie (*) ai Batfa 2021

* miglior sceneggiatura originale e miglior film ‘britannico’

voto attuale su IMDb: 7,5 - voto mio: 3



SOUND OF METAL

(2019) (U.S.A.) (Amazon Prime Video)

non l’ho ancora guardato (posso comunque dire che da quel poco che
ho visto non mi sembra male)

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations

1 nomination / 0 vittorie ai Golden Globes 2021
4 nominations / 2 vittorie (*) ai Batfa 2021

* miglior sonoro e miglior montaggio

voto attuale su IMDb: 7,8 - voto mio:



THE FATHER

non l’ho ancora guardato

(2020) (FRANCIA - U.K.) (Lionsgate - Sony Pictures Classics)

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations

4 nominations / 0 vittorie ai Golden Globes 2021
6 nominations / 2 vittorie (*) ai Batfa 2021

* miglior attore protagonista e miglior sceneggiatura non originale

voto attuale su IMDb: 8,3 (°) - voto mio:

° con 8,1 il film stava fino a stamattina in 152^ posizione nella
classifica All Time di IMDB
[ https://archive.is/wunfN#selection-21684.2-21707.3 ]; ora che il
voto è salito a 8,3, il film dovrebbe portarsi più o meno tra la 67^
e la 98^ posizione



THE TRIAL OF THE CHICAGO 7

[mio topic specifico su IHS sul film: https://tinyurl.com/ru4huh57
(10 aprile 2021)]

(2020) (U.S.A.) (Netflix)

film basato sul processo a sette attivisti bianchi - attivisti contro
l'intervento bellico in Vietnam da parte degli U.S.A. -, ingiustamente
accusati di aver cospirato per spargere sangue causando scontri con la
Polizia e con la Guardia Nazionale in occasione della convention del
Partito Democratico statunitense del 1968

Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations

5 nominations / 1 vittoria (*) ai Golden Globes 2021
3 nominations / 0 vittorie ai Batfa 2021

* miglior sceneggiatura

voto attuale su IMDb: 7,8 - voto mio: 8¾

––

Il Golden Globe Award 2021 e il BATFA Award 2021 (*) per il miglior
film sono entrambi stati vinti da “Nomadland” (rispettivamente il 28
febbraio u.s. e ieri 11 aprile [evento tenutosi su due giornate, il
10 e l’11 aprile]).

* acronimo che sta per “British Academy of Film and Television Arts”

––

A margine, alcune piccole curiosità.

Sia in “Judas and the Black Messiah” che in “The Trial of the
Chicago 7” si parla delle c.d. Black Panters, un’organizzazione
politica “Black Power” nata poco prima del ’68 (nel caso del secondo
film citato, però, se ne parla solo in modo collaterale).

“Nomadland” racconta la vita nomade su camper; è un pochino diverso,
ma in “The Sound of Metal” - da quel poco che ho visto - si parla di
un duo musicale che vive in caravan girando l’America in tour; è
abbastanza diverso, ma in “Minari” la famiglia di immigrati vive in
una casa su ruote.
ilMusso
2021-04-15 12:14:14 UTC
Permalink
Post by ilMusso
SOUND OF METAL
(2019) (U.S.A.) (Amazon Prime Video)
non l’ho ancora guardato (posso comunque dire che da quel poco che
ho visto non mi sembra male)
Visto.
Film molto bello.
Ruben, un batterista ex tossicodipendente, facente parte assieme alla
sua fidanzata di un duo heavy-metal itinerante, perde in poco tempo
l'udito, prima quasi completamente, poi completamente. Pressato
fortemente dalla compagna, egli accetta di andare in una isolata
comunità deaf (sordi), presso cui trascorre un periodo imparando
la lingua dei segni e conoscendo un mondo nuovo. Pur essendosi
inserito benissimo nella comunità, raggiungendo un certo equilibrio,
Ruben desidera assecondare la spinta che lo porta a riavere la vita
di prima, con i concerti assieme alla sua fidanzata. ... E qui mi fermo
per non spoilerare troppo.
Post by ilMusso
Academy Awards (gli Oscar) 2021 [25 aprile p.v.]: 6 nominations
miglior film --> okay
miglior attore protagonista (Riz Ahmed) --> okay!
m.a. non protagonista (Paul Raci, il 'capo' della comunità) --> okay
miglior suono --> okay
miglior sceneggiatura originale --> okay
miglior montaggio --> non ha mai capito bene che cosa sia il 'montaggio'

Molto bravi Riz Ahmed e Paul Raci; coinvolgente la sceneggiatura;
magnetica e perfettamente azzeccata la canzone "Green" sui titoli
di coda.

Mi dispiace che dalla versione da 130' del film, presentata alla prima
al Toronto International Film Festival il 6 settembre 2019, siano
stati tolti 10' per la versione per le sale cinematografiche: ho avuto
modo di vedere alcuni dei dieci minuti tagliati e posso dire che ci
sono delle belle scene; in particolare, trovo grave aver tolto alcune
parti della scena conclusiva in quanto senza queste la stessa risulta
un po' meno significativa; nelle parti tagliate di quest'ultima c'è
un'inquadratura a campo più largo sul protagonista e inoltre viene
messo in risalto il vento piuttosto forte, e a mio parere ciò rende
più corretta, più bella e soprattutto - e come dicevo sopra - più
significativa la scena.
Post by ilMusso
A margine, alcune piccole curiosità. [...]
Un paio anche qui.

Non è ancora uscito nelle sale cinematografiche, ma c'è un altro
film che affronta il tema della sordità: parlo di 'CODA' (*) (Siân
Heder, U.S.A., 2021) (voto 8,1 allo stato attuale su IMDb), film
presentato il 29 gennaio u.s. al Sundance Film Festival 2021 e
risultato vincitore di quattro premi a tale evento.

(* l'acronimo CODA sta per "child of deaf adult')

Ruben suona musica dannata ma poi quand'è solo con la sua ragazza
ascolta e canticchia tranquilli e melodiosi classici di cent'anni fa nonché
la musica easy listening dei Commodores! Una delle canzoni presenti
nella colonna sonora è 'Careless Love Blues', la versione del 1925 del
popolarissimo brano blues 'Careless Love' interpretata da Bessie Smith.
Oltre al post sul film sulla citata cantante ("Bessie", del 2015) postato
recentemente da 1% qui su IHS, ricordo vagamente di avere intravisto
qualcosa di attuale che ha in qualche modo a che fare con film in cui
c'entri la suddetta cantante, però al momento mi sfugge. Nel caso mi
venga prima o poi in mente, lo scriverò.
1%
2021-04-15 16:11:04 UTC
Permalink
Post by ilMusso
Oltre al post sul film sulla citata cantante ("Bessie", del 2015) postato
recentemente da 1% qui su IHS, ricordo vagamente di avere intravisto
qualcosa di attuale che ha in qualche modo a che fare con film in cui
c'entri la suddetta cantante, però al momento mi sfugge. Nel caso mi
venga prima o poi in mente, lo scriverò.
La butto lì: dato che in questo periodo ti stai interessando agli Oscar
e visto che c'è una certa assonanza fra Bessie e Billie, non è che per
caso ti stai confondendo e ti riferisci ad Andra Day, candidata agli
Oscar come migliore attrice protagonista in
"The United States vs. Billie Holiday" (Lee Daniels, 2021)?

https://ilpiccolo.gelocal.it/tempo-libero/2021/04/12/news/cinque-donne-in-corsa-per-l-oscar-da-andra-day-a-viola-davis-1.40143868

Io quel film non l'ho ancora visto e quando capiterà l'occasione mi
auguro di poterlo apprezzare ma, così a naso, scommetterei che sta una
spanna sotto a "Lady Sings the Blues" (Sidney J. Furie, 1972) che ha
Diana Ross come attrice protagonista.
ilMusso
2021-04-15 16:39:36 UTC
Permalink
Post by 1%
Post by ilMusso
Oltre al post sul film sulla citata cantante ("Bessie", del 2015) postato
recentemente da 1% qui su IHS, ricordo vagamente di avere intravisto
qualcosa di attuale che ha in qualche modo a che fare con film in cui
c'entri la suddetta cantante, però al momento mi sfugge. Nel caso mi
venga prima o poi in mente, lo scriverò.
La butto lì: dato che in questo periodo ti stai interessando agli Oscar
e visto che c'è una certa assonanza fra Bessie e Billie, non è che per
caso ti stai confondendo e ti riferisci ad Andra Day, candidata agli
Oscar come migliore attrice protagonista in
"The United States vs. Billie Holiday" (Lee Daniels, 2021)?
Mm, non saprei, ma potrebbe benissimo essere dato che mentre scrivevo
il precedente post avevo in un primo momento scritto erroneamente
proprio 'Billie' anziché 'Bessie'.
Post by 1%
Io quel film non l'ho ancora visto e quando capiterà l'occasione mi
auguro di poterlo apprezzare ma, così a naso, scommetterei che sta una
spanna sotto a "Lady Sings the Blues" (Sidney J. Furie, 1972) che ha
Diana Ross come attrice protagonista.
Non ho visto né 'The United States vs. Billie Holiday' né 'La signora del
blues' (titolo italiano di 'Lady Sings the Blues'), ma lo farò.
ilMusso
2021-04-15 23:21:18 UTC
Permalink
Visto anche 'The Father', l'unico che mi mancava degli otto. Hopkins
straordinario, ma sul resto stendiamo un velo pietoso. Stendiamo
davvero un velo pietoso.

[Voto: 1]

Continua a leggere su narkive:
Loading...